News

Recommend Print

Radiologia Interventistica

La Radiologia Interventistica è una branca della Radiologia Medica relativamente giovane, ma già supportata da importanti evidenze scientifiche, che comprende procedure cosiddette "mini-invasive" diagnostiche e/o terapeutiche, effettuate sotto la guida delle metodiche radiologiche (radioscopia, ecografia, TC, etc.), entrando all'interno del corpo attraverso la cute con strumenti dai più semplici, come un ago, fino ad apparecchiature a elevatissimo contenuto tecnologico.
Tradizionalmente la Radiologia Interventistica si suddivide i due grandi branche: quella Vascolare (inserimento di cateteri venosi centrali, procedure volte all'aumento o alla diminuzione del flusso sanguigno locale, etc.) e quella Extra-vascolare (agoaspirati o agobiopsie, drenaggio di versamenti o raccolte fluide, interventistica urinaria, epato-biliare, osteo-articolare, come es. la vertebroplastica, etc.).
In ambito Oncologico la Radiologia Interventistica ha avuto una rapida espansione sia per quanto riguarda la diagnostica, come le suddette agobiopsie imaging-guidate, sia per le terapie loco-regionali dei tumori; in particolare, i trattamenti diretti delle masse tumorali vengono detti ablazioni (termoablazione con radiofrequenze o con microonde, crioablazione, etc.), mentre i trattamenti endovascolari attraverso catetere consistono spesso in embolizzazioni, ossia rilascio di sostanze dannose per il tumore stesso (particelle caricate di farmaci o radioattive, etc.). Queste terapie vengono decise sempre dopo attenta valutazione multidisciplinare (ossia in accordo con tutti gli altri Specialisti che si occupano della cura del singolo paziente), talora come alternativa ad altre cure, talora in maniera integrata con altri interventi (ad es. la resezione chirurgica o la chemioterapia).

Nel nostro Servizio di Radiologia Interventistica si eseguono procedure destinate a pazienti ambulatoriali o, più spesso, ricoverati (vedi Informazioni e Modulistica). Per il carattere invasivo, le procedure di Radiologia Interventistica necessitano di un esplicito consenso del paziente, dopo informazione sui rischi e sui possibili benefici (nonchè di un eventuale aggiustamento delle terapie antiaggreganti o anticoagulanti in corso).
Le richieste possono essere formulate dai Medici di Medicina Generale o dai Medici Specialisti dei reparti o degli ambulatori afferenti alla nostra Radiologia (vedi Richieste).